Il nostro Forum utilizza i cookies
Questo forum utilizza i cookie per memorizzare le tue informazioni di accesso se sei registrato e la tua ultima visita se non lo sei. I cookie sono piccoli documenti di testo memorizzati sul tuo computer; i cookie impostati da questo forum possono essere utilizzati solo su questo sito Web e non comportano rischi per la sicurezza. I cookie su questo forum tracciano anche gli argomenti specifici che hai letto e quando li hai letti per l'ultima volta. Si prega di confermare se si accettano o rifiutano questi cookie impostati.

Un cookie verrà memorizzato nel browser, indipendentemente dalla scelta, per evitare che ti venga nuovamente posta questa domanda. Sarai in grado di modificare le impostazioni dei cookie in qualsiasi momento utilizzando il link nel footer.



  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Vendite Auto in Europa... cala sempre più il diesel bene le altre
#1
Vendite Auto in Europa... cala sempre più il diesel bene le altre

Da alcuni mesi a questa parte, il [b]diesel[/b] se la passa davvero male, la campagna di persecuzione politica sta ottenendo i suoi effetti.
Nell'area EU+EFTA le vendite sono calate del 17,1% nel quadrimestre gennaio-aprile rispetto allo stesso periodo di un anno fa.
E' il Regno Unito ad essere il più punitivo, -33,3%. Non scherza nemmeno la Germania, -21,3%. Anche in Spagna il calo è consistente, -17,3%. In Francia si registra un -11,9%.
Perfino la resistenza dell'Italia comincia a vacillare, infatti da noi le vendite di auto nuove a gasolio sono diminuite del 2,6%.

Salgono invece quasi ovunque le vendite delle auto a [b]benzina[/b]: +14,3% in Europa, +38,4 in Spagna, +20,3% in Germania, +16,3% in Francia, +3,5% nel Regno Unito. Scendono invece in Italia (-3,2%), unico paese europeo oltre a Danimarca e Norvegia.

Parallelamente si assiste ad una imponente crescita delle vendite di [b]auto "elettrificate"[/b], ciò è strettamente legato all'aumento dell'offerta di modelli. Nel quadrimestre le ibride plug-in sono salite del 47,2% a livello continentale. Le ibride non ricaricabili sono aumentate del 22,9%. Le auto totalmente elettriche sono cresciute del 35%.
Poiché si parla di numeri assoluti molto bassi, è normale che variazioni anche piccole nei volumi provochino differenze percentuali elevate. Quindi in questo caso è più significativo vedere le quote di mercato. In Europa, su un totale di 5.631.331 autovetture vendute nel primo quadrimestre 2018, la fetta più importante del mercato è data dalle auto a benzina, una quota del 41,8%. Le vetture diesel invece sono molto lontane, 28,5%. Briciole per le altre alimentazioni: 2,6% ibride non ricaricabili, 0,8% plug-in, 0,8% elettriche.
Nei mercati principali, Spagna e Francia hanno quote molto simili alla media europea. Il Regno Unito ha la quota più ampia di auto a benzina, 49,8%, un po' più di plug-in e un po' meno di elettriche. La Germania ha il 46,4% a benzina, ibride sotto la media, le altre simili.
E' l'Italia ad essere decisamente in controtendenza e qui i motivi fiscali sono preponderanti. Infatti le auto a benzina rappresentano solo il 25,4% del mercato. Ibride in media, elettriche e plug-in allo 0,1%. Va sottolineato che l'Italia è unica in Europa anche per la diffusione di [b]auto a gas[/b], sia GPL che metano. Anzi, da sola rappresenta la quasi totalità del mercato europeo, ben il 74%. Sta crescendo il mercato del gas anche in Germania, grazie alla maggiore offerta di una parte dei costruttori tedeschi (gruppo Volkswagen); ma la quota è solo del 6% sul resto d'Europa.
Arriviamo alle [b]vendite di auto per marca[/b]. Nel solo mese di aprile [b]Jeep[/b] si conferma come il brand più performante in Europa, tra quelli a maggior diffusione (sopra 5.000 immatricolazioni). Infatti ha registrato una performance del +75%, grazie soprattutto agli ottimi numeri della Compass. Ottimi dati anche per Seat (+25,1%), Dacia (+23,9%), Toyota (+20,3%) e Volkswagen (+18,6). Bene Peugeot (+15,3%), Hyundai (+15,3%), Porsche (+12,7%) e Skoda (+10,2%).
  Cita messaggio
#2
Volvo, sulla scia di Toyota e Nissan, si prepara ad abbandonare il [b]Diesel[/b]. Un passo importante per il marchio scandinavo, che ha sempre fatto delle auto ad ampie percorrenze -e quindi principalmente a gasolio- il proprio punto di forza. Dall’introduzione della [b]nuova S60[/b], presentata nel secondo semestre [b]2018,[/b] Volvo smetterà di produrre vetture con propulsori Diesel.
  Cita messaggio
#3
Germania
Via libera ai divieti per i diesel nelle città

Le città tedesche potranno applicare con effetto immediato i [b]divieti di circolazione per i veicoli diesel[/b]. La decisione, presa dalla corte federale di Lipsia, è arrivata poche ore dopo la denuncia presentata dalla Commissione Europea per i ripetuti fallimenti nel miglioramento della qualità dell'aria in Germania. In svariate città tedesche, infatti, gli [b]ossidi d'azoto[/b] superano i limiti imposti dall'Unione Europea.

[b]Con effetto immediato.[/b] "Le restrizioni, nella loro intensità, non oltrepassano altri divieti già imposti secondo i requisiti legislativi che gli automobilisti devono sempre accettare". Con questa dichiarazione la corte tedesca ha dato il via libera all'[b]applicazione immediata dei divieti [/b]di circolazione, raccomandandone un'introduzione graduale a partire dai modelli meno recenti, come già [b]anticipato dalla sentenza[/b] dello scorso mese di febbraio.  
[b]Si parte da Amburgo.[/b] La scorsa settimana ad Amburgo le autorità locali hanno iniziato ad apporre i primi segnali di [b]divieto di circolazione per i veicoli diesel[/b] più vecchi che, entro giugno, non potranno più circolare nel centro della città anseatica. Come annunciato lo scorso febbraio, fino al primo settembre del 2019 non saranno imposti bandi che coinvolgeranno le vetture con omologazione [b]Euro 5[/b], introdotta a partire dal 2009 in sostituzione del precedente standard Euro 4.
[b]12 milioni di auto a rischio.[/b] In Germania circolano attualmente 15 milioni di automobili a gasolio, solo [b]2,7 milioni[/b] delle quali hanno motori omologati secondo le normative anti-inquinamento Euro 6 introdotte nel 2014. I possibili divieti di circolazione coinvolgeranno così gran parte dei veicoli diesel attualmente presenti in Germania, limitandone la circolazione al di fuori dei centri cittadini che imporranno dei bandi. Non è tuttavia da escludere che possano essere applicate delle [b]deroghe[/b] per alcune categorie di lavoratori.
[b]Verso la mobilità alternativa. [/b]Le città tedesche non saranno le uniche realtà che metteranno al bando le vetture diesel. Nel 2025 diverse città a livello globale, tra cui [b]Atene, Madrid, Parigi e Città del Messico[/b], bloccheranno definitivamente la circolazione dei veicoli a gasolio. La Norvegia, invece, ha un [b]piano ancor più ambizioso[/b]: entro 7 anni vieterà l'immatricolazione di tutte le auto con motore a combustione interna, puntando totalmente sull'elettromobilità.
  Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)